Categorie
In Consiglio In vetrina Monza Mozioni

Mozione: Promuovere e favorire la musica dal vivo a Monza

Il diritto alla cultura, alla socialità, all'aggregazione, sono tutti temi di cui abbiamo spesso parlato in Consiglio e fuori. Con questa Mozione intendiamo compiere un primo piccolo grande passo concreto per favorire i concerti e la musica dal vivo a Monza, sperando che sia l'occasione per aprire un dibattito ed un ragionamento più complesso sulla produzione culturale e sulla movida in città.

[box type="shadow"]Visto il D.L. 8 agosto 2013, n. 91, denominato “Decreto Valore Cultura”, convertito con Legge 7 ottobre 2013, n. 112, che al Capo I art. 7 comma 8-bis prevede che per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la licenza è sostituita da un’autocertificazione (la segnalazione certificata di inizio attività di cui all'articolo 19 della legge n. 241 del 1990).

Considerato che oggi le procedure burocratiche per l’organizzazione di un qualsiasi concerto, anche di modeste dimensioni, sono complesse ed ostacolanti, risalendo addirittura al regio decreto del 18 Giugno del 1931 n. 773 ovvero il T.U. delle leggi di pubblica sicurezza.

Osservato che nel programma di mandato del Sindaco si sottolinea la necessità di rendere la cultura uno dei motori di sviluppo della città.

Valutato che la semplificazione dell’iter burocratico permette la realizzazione di una rete più fitta di concerti ed eventi di modeste dimensioni che favoriscono l’incremento della produzione artistico-musicale della città, l’espressione degli artisti e la loro possibilità di realizzarsi anche economicamente nel proprio lavoro, il diritto ai cittadini, giovani e non, alla socialità e all’aggregazione.

Si impegna la Giunta a:

Dare piena applicazione al D.L. 8 Agosto 2013 n. 91 al comma 8-bis dell’art. 7 Capo I

Predisporre immediatamente la possibilità di consegnare in formato cartaceo l’autocertificazione presso l’Ufficio SUAP del Comune per i casi previsti dal suddetto D.L.

Procedere quanto prima possibile all’adeguamento della piattaforma online del SUAP del Comune di Monza per permettere la compilazione e l’invio in forma telematica dell’autocertificazione

Dare adeguata pubblicità sul sito del Comune e sulla piattaforma del SUAP del procedimento tramite cui disporre della procedura semplificata secondo il D.L. sopracitato.

Alessandro Gerosa - Sinistra Ecologia Libertà

Elio Bindi - Partito Democratico

Silvano Appiani - Lista Città Persone

Vincenzo Traina - Italia dei Valori

Paolo Piffer - CambiaMonza[/box]

Categorie
In Consiglio In vetrina Interpellanze e Interrogazioni Monza

Interpellanza: Evento di presentazione dell’Expo 2015 presso la Villa Reale il 7 luglio 2013

Elio Bindi

ebindi@comune.monza.it

Alessandro Gerosa

agerosa@comune.monza.it

 

Monza, 3 luglio 2013

 

Alla cortese attenzione del Signor Sindaco

 

Interpellanza ai sensi dell'art. 38 Regolamento CC:

 

  • Evento di presentazione dell'Expo 2015 presso la Villa Reale il 7 luglio 2013

 

Premesso che l'Amministrazione Comunale di Monza, per prima in Italia, ha sottoscritto nel dicembre 2012 un protocollo di intesa con la Expo 2015 spa al fine di sviluppare progetti ed iniziative congiunte in preparazione e durante l'Esposizione Universale.

 

Nel corso degli ultimi giorni si è appreso, anche a mezzo stampa, che per il 7 c.m. è previsto un evento di presentazione ufficiale dell'Expo 2015 presso la Villa Reale di Monza che vedrà la partecipazione, oltre che del Sindaco, del Capo dello Stato, del Presidente del Consiglio e del Presidente della Regione Lombardia nonché del Commissario Unico delegato dal Governo per l'evento e del Presidente di Expo 2015 oltre ad un intervento del Presidente della Commissione Europea.

 

Ulteriori notizie non sono reperibili nè tramite il sito ufficiale della Società, che si limita a richiamare un messaggio Twitter del Presidente della Regione ma non annovera l'evento nel calendario-eventi nè tra le notizie, nè mediante il sito del Comune di Monza e della Regione.

 

Il Consorzio Parco e Villa informa i cittadini della chiusura dei giardini della Villa per esigenze connesse all'Evento, ma nulla aggiunge circa il medesimo.

 

Il Comitato "No Expo 2015" ha convocato un'iniziativa di informazione e protesta contro l'evento di domenica 7 luglio, e contro l'Expo 2015, per la stessa data.

 

Tutto ciò premesso:

 

Si interroga il Signor Sindaco al fine di conoscere, per quanto possibile:

 

a) le ragioni della chiusura dei Giardini Reali in data 6 e 7 luglio 2013;

b) le finalità dell'evento di domenica 7 luglio 2013;

c) il programma dello stesso;

d) se siano già calendarizzate successive iniziative ed eventi a Monza nell'ambito del protocollo di intesa Expo 2015;

e) se il Comune di Monza abbia ascoltato o abbia in programma di ascoltare il Comitato "No Expo 2015" in merito alle motivazioni della loro opposizione all'Evento;

f) se l'Amministrazione Comunale nella figura del Sindaco intenda riaffermare in occasione di tale evento la piena tutela e rispetto delle funzioni e del valore pubblico del Parco e della Villa Reale in particolare, in quanto sede di rappresentanza di Expo, secondo gli impegni assunti nel programma di mandato;

 

Elio Bindi

Consigliere Comunale

Partito Democratico

 

Alessandro Gerosa

Consigliere Comunale

Sinistra Ecologia Libertà

Categorie
In Consiglio In vetrina Interventi Monza

Facciamo pulizia per spazi migliori [ma non asettici]!

Questa domenica, 7 Aprile, a Monza si terranno le "pulizie di primavera".
Un'iniziativa che ha raccolto un'adesione vastissima e ben meritata, che superato le stesse aspettative dell'amministrazione e che è arrivata a mettere in difficoltà la stessa macchina amministrativa per il carico di associazioni e cittadini che hanno presentato progetti e si sono offerti di partecipare.
L'idea è semplice: traslare le tradizionali pulizie di primavera dall'ambito domestico a quello urbano; invitare cioè tutti i cittadini a contribuire a pulire e migliorare la città con un impegno in prima persona.
E' un'iniziativa che non può che trovare il nostro plauso per diverse ragioni: oltre all'implicito miglioramento dei luoghi/spazi della nostra città, sarà un'occasione importante di aggregazione e socialità, di conoscenza reciproca fra le varie realtà associative del territorio e fra queste e i cittadini, un'importante esperienza di cittadinanza attiva e, non ultimo, un'applicazione concreta dell'obbiettivo politico, che è e deve rimanere uno dei capisaldi di un'amministrazione di Centro-Sinistra, di elevare lo spazio urbano a spazio collettivo aperto di vita e socialità, in contrapposizione, o meglio in concorrenza, allo spazio domestico chiuso.
Nel Consiglio Comunale di ieri, a margine di queste considerazioni senz'altro positive, ho segnalato un "rischio degenerativo" nel concetto di pulizia, auspicando che l'amministrazione non vi cedesse: passare dalla pulizia ad una "vocazione igienista", all'intento di creare uno spazio asettico, che invece che arricchire la città di una riscoperta bellezza la impoverisca. Ho tratteggiato un paragone con le pulizie domestiche, sperando di aver colto nel segno: come nessuno butterebbe, per far pulizia, dei bei quadri, così ho auspicato che non vadano cancellate non le "tag" o scritte, ma quelle espressioni artistiche di valore che sono diffuse nella città ad opera di tanti anonimi autori che hanno permesso all'arte di meticciarsi con lo spazio urbano non meno di analoghe iniziative culturali avallate dal comune.
Posso dirmi ancora una volta soddisfatto della risposta del Sindaco che nello stesso Consiglio Comunale ha precisato che quanto sarà oggetto di cancellatura saranno le scritte e le tag deturpanti l'ambiente urbano.

Categorie
Spaziando

WSF Tunisi – Sinistra Ecologia Libertà

WSF Tunisi – Sinistra Ecologia Libertà.

Categorie
Monza

Garibaldi torna a casa!

Garibaldi torna in piazza Garibaldi.
Monza è stata una delle prime città a dedicare una statua marmorea in onore all'eroe dei due mondi poco dopo la sua morte, nel 1886, realizzata da Ernesto Bazzaro.
La statua, presto deterioratasi, fu posta nel cortile dell'Olivetti, e sostituita da una statua bronzea dello stesso Bazzaro, in seguito spostata ai boschetti reali.
Grazie ad un'opera di restauro iniziata dalla scorsa giunta Faglia, oggi la statua marmorea originale è stata finalmente restaurata, e verrà posta nuovamente in Piazza Garibaldi.
La cerimonia si terrà Domenica 17 Marzo alle ore 11.00 in Piazza Garibaldi, alla presenza delle autorità cittadine e delle associazioni.
Un'ora prima, alle ore 10, l'associazione Mazziniana monzese deporrà una corona d'alloro presso la targa dedicata ai risorgimentali monzesi in Piazza Trento e Trieste.

Categorie
In vetrina Monza

I giovani e la Politica attiva…in Acropolis!

Domenica 10 Febbraio in un luogo significativo come l'Arci Acropolis di Vimercate, dalle 17 alcuni giovani candidati a queste elezioni e alcuni giovani amministratori formeranno un insolito "think tank" per discutere in una tavola rotonda di politiche giovanili e del ruolo dei giovani nella politica e nelle principali battaglie del nostro tempo.
Fra i tanti nomi, se l'influenza che mi attanaglia mi farà la cortesia di sparire, vi sarà anche il mio.
A prescindere, un appuntamento molto interessante per chi si interessi del tema o per chi ne sia anche solo incuriosito.

arci

Categorie
In Consiglio Interpellanze e Interrogazioni

Interpellanza: Biblioteche di Monza, quale futuro?

Con l'ultimo bilancio i fondi stanziati per le Biblioteche hanno subito un drastico ridimensionamento e, per tale motivo, una parte considerevole delle attività è stata di fatto sospesa. Negli anni passati il budget a disposizione (all’incirca di 16.000 euro per biblioteca del sistema urbano) garantiva, oltre alla quotidiana amministrazione, anche l’organizzazione di eventi culturali rivolti alla cittadinanza. Ma con un fondo annuo molto limitato, ridotto a 5000 euro per ognuna, le Biblioteche sono in grande difficoltà: non possono nemmeno più acquistare libri o materiale multimediale (come CD o DVD), e gli unici nuovi sono frutto di donazioni degli utenti, né organizzare eventi promozionali o iniziative sul territorio.
Non si deve inoltre dimenticare che le biblioteche svolgono un ruolo importantissimo nello sviluppo e nel consolidamento di una società Democratica, permettendo a ciascuno di avere accesso a un’ampia e varia gamma di conoscenze, idee e opinioni.
Oltre a svolgere compiti chiave, come la promozione della lettura e l’interazione con le scuole, volta a favorire l’abitudine ed il piacere della lettura fin dalla tenera età, esse sono altresì un punto di riferimento per lo studio del territorio dal punto di vista storico, paesaggistico ed antropico.
Si chiede pertanto all’ Assessore competente quali provvedimenti vorrà adottare per permettere alle Biblioteche di rimanere validi punti di riferimento, fondamentali per il territorio, e per non abbandonarle ad un inesorabile ( e irreversibile) degrado.

Cordiali saluti,
I Consiglieri Xenia Marinoni (PD) Alessandro Gerosa (SEL)